--
Paese di destinazione : Stati Uniti
Contatta il Servizio Clienti

Family Concept Store

Oeuf NYC

Œuf NYC é una marca newyorkese specializzata nell’eco-design. Se si chiede ai suoi creatori, Sophie Demenge e Michael Ryan, da dove viene la loro ispirazione, vi risponderanno senza esitare che viene dai loro bambini! L’arredamento Œuf NYC é intelligentie, elegantie e intramontabile. Materiali ecologici, tinte naturali, approccio orientato alla funzionalità, alla durabilità ed al rispetto per l’ambiente. Questo criterio viene applicato anche alla loro collezione di accessori e abbigliamento bio per bambino, prodotti in Bolivia. Commercio equo e solidale, ecco una marca che fa tutto per bene! Non sorprende che i letti Œuf Sparrow e Robin siano diventati dei must-have per le camerette dei bambini.
Per saperne di più
Oeuf NYC
INTERVISTA AL FONDATORE DI Oeuf nyc,
sophie demenge
 

 

Ci racconti come tutto ha avuto inizio?

L'avventura è partita dalla culla, il primo articolo che abbiamo prodotto, poi Œuf NYC si è rapidamente evoluto e oggi offre diverse linee di arredamento e abbigliamento per neonati e bambini, dal corredino, ai complementi d'arredo, ai giocattoli.
Io e mio marito avevamo due formazioni differenti ma complementari e condividevamo la passione per il design: minimal, di qualità, funzionale ma anche divertente. Così, alla nascita del nostro primo figlio nel 2002, abbiamo deciso di unire le nostre visioni in fatto di estetica e i nostri talenti e dedicarci al mondo dell'abbigliamento e dell'arredamento per neonati e bambini, dando vita a Œuf NYC.
 

Come nasce il vostro nome?

Œuf ha diversi significati per la nostra marca. Prima di tutto, nel senso letterale del termine, l'Œuf, ovvero l'uovo perché il design Œuf NYC ha qualità estetiche e pratiche affini: linee e curve pulite e una semplicità naturale e intuitiva. Come il guscio, le collezioni Œuf NYC sono rassicuranti grazie ai numerosi articoli in maglia, soprattutto i maglioni con il cappuccio e i berretti.
Inoltre, la parola Œuf tradotta in inglese (egg) possiede diversi significati legati alla maternità. Come una "mamma chioccia", il cliente o la cliente Œuf vuole offrire il meglio ai suoi bambini ma cerca anche degli articoli resistenti e di qualità che possano passare di generazione in generazione.
Infine, la scelta francese del nome "Œuf" associato a "NYC" riflette le influenze franco-americane della marca e dei suoi fondatori.
 

Tu e tuo marito siete soci. Pensi sia difficile lavorare insieme?

Lavorare insieme è gratificante. Siamo entrambi appassionati di design e questa è una solida base per la nostra collaborazione. A volte è difficile mettere da parte i nostri progetti professionali quando siamo a casa, ma i bambini ci fanno subito tornare alla realtà!
 

Come si svolge una tipica giornata di lavoro da Œuf NYC?

Non ci sono delle giornate tipo. Ci adattiamo alle stagioni e alle collezioni. Abbiamo sempre più ispirazioni e le collezioni si arricchiscono, dobbiamo essere flessibili e preparati alle sfide di tutti i giorni!
 

Come riuscite a conciliare la vita professionale a quella privata?

Questa domanda mi ricorda una dei nostri ultimi post su Instagram: "Ad essere onesti, non faccio che improvvisare. La vita, l'essere madre, il mio eyeliner. Tutto." ("To be honest, I’m just winging it. Life, motherhood, my eyeliner. Everything."). Seriamente, è tutta questione di organizzazione. Sono riuscita, nel corso degli anni, a trovare un equilibrio tra la vita privata e quella professionale, delimitando accuratamente l'una e l'altra per ottimizzare entrambe.
 

Che cosa ti stimola?

I miei due bambini rappresentano la mia principale fonte di ispirazione. Mi aiutano a capire le necessità dei bimbi ma anche a infondere alle mie collezioni la gioia dell'infanzia, l’amore per i colori e le texture, ma anche la qualità necessaria per far sì che i capi resistano a una vita attiva. Anche i valori fondamentali della marca rappresentano per me una fonte d'ispirazione, in particolar modo il nostro motto, "Be good". Questo slogan sottintende l'essere educati ma soprattutto l'essere protagonisti del proprio futuro scegliendo di lavorare con imprese che producono in modo etico e rispettano i dipendenti per offrire davvero il meglio ai bimbi.
 

Quali sono i tuoi consigli per chi vorrebbe lanciarsi nella realizzazione di una marca propria?

Bisogna avere passione ed essere davvero motivati per poter sormontare le difficoltà dell'imprenditoria. Credo anche che avere un partner su cui contare sia indispensabile.
 

Vivi a New York, quali sono i vantaggi?

New York ha un'energia unica, offre tantissime opzioni e non è davvero paragonabile a nessun altro posto. Può essere difficile adattarsi al ritmo di questa città, ma è un luogo che si è arricchito grazie alla diversità dei suoi abitanti, a tutte le attrazioni e agli infiniti angoli da scoprire.
 

Qual è il best-seller di Oeuf NYC?

La "bunny sweater" è uno dei capi più venduti ed è stata largamente acclamata dalla stampa infantile. È caratteristica dello stile Œuf NYC e del nostro savoir-faire. La  maglia é infatti 100% alpaca, morbida, ipoallergenica e prodotta rispettando l'ambiente. Per questo é diventata subito la nostra firma, soprattutto nei modelli con dettagli ripresi dal mondo animale (orecchie, zampe) come la bunny sweater.  
 

I progetti per il futuro?

Al momento siamo concentrati su alcune collaborazioni che arricchiranno il nostro mondo. Stiamo per lanciarne due, una con Smallable, (come ben sapete), l'altra con il MET Museum.
 

Come passate il weekend in famiglia?

Da bravi newyorchesi, approfittiamo del weekend per fare un brunch in famiglia. È un'occasione per riunirci e rilassarci prima di proseguire la giornata con una passeggiata, una mostra o un film al cinema, a seconda dei nostri desideri del momento e della programmazione culturale.
 

3 indirizzi Kids Friendly a New York:

 
- Il ponte di Brooklyn e il carosello con vista spettacolare all'interno di un cubo di vetro ai piedi del ponte, senza dimenticare i gelati del Brooklyn Ice Cream Factory che si trova a pochi passi dal Brooklyn Bridge Park.
 
-Lo zoo di Central Park dove i piccoli possono dare da mangiare alle capre pigmee dell'Africa.
 
- Il museo americano di storia naturale (The American Museum of Natural History) è uno dei musei preferiti dai bambini curiosi e affascinati dalla biologia, dalla fisica, dall'astronomia o dai minerali. I più piccoli, invece, saranno entusiasti di scoprire i dinosauri.
 
Un libro: "Les Coloriés" di Alexandre Jardin che mette in evidenza le differenze tra l'universo dei bambini e quello degli adulti, con uno stile fresco e poetico che unisce differenti tipi di linguaggio.
 
Una canzone: "Space Oddity" originariamente scritta e incisa da David Bowie, e ripresa poi da Emilie Simon per il film “La marcia dei pinguini”. La voce di Emilie Simon ha delle tonalità infantili e ci catapulta nell'universo polare del film che affascina grandi e piccini.
 
Un ricordo d'infanzia: Come per Proust, il sapore di un dolce! Più precisamente, una torta al cioccolato di cui mia nonna aveva la ricetta segreta e che mi piaceva da impazzire.
 
Chiudere
Ordina per

60 Risultati