Interview

Inés Surinyach e Olivier Andrieux, fondatori del marchio di moda per bambini Búho

Inés Surinyach e Olivier Andrieux, fondatori del marchio di moda per bambini Búho, ci danno il benvenuto nel loro appartamento e ufficio situato a Gràcia, una delle zone più piacevoli di Barcellona.
 
I suoi tessuti morbidi e organici, i colori unici e le fantasie esclusive permettono a Búho di ricreare un universo piacevole, chic e bohemien. Qualità che descrivono non solo le collezioni, ma anche l'essenza di Inés e Olivier, che lavorano in team ogni giorno per raggiungere obiettivi di sostenibilità molto chiari.
 
Mentre Búho si prepara a festeggiare il suo decimo anniversario, Inés e Olivier ci raccontano gli inizi del marchio, il processo di creazione delle loro collezioni e le loro fonti di ispirazione, ma anche quello che li piace fare nel tempo libero.

INES, PUO DIRCI DA DOVE VIENE LA SUA PASSIONE PER LA MODA? QUANDO HA DECISO DI LANCIARE IL SUO MARCHIO E PERCHE?

Sono appassionata di moda da quando ero bambina. Mia nonna aveva una stanza per cucire e io amavo passare del tempo con lei, in mezzo alla stoffa, per fare dei vestitini per le mie bambole. Mi piaceva anche disegnare e creare abiti. In seguito ho studiato design e ho lavorato per diversi anni per una multinazionale della moda. Quando sono nati i miei figli, ho deciso di creare il mio marchio di moda per bambini, che sognavo da tempo. E tre anni dopo, il progetto si è sviluppato e Olivier si è unito all'avventura Búho.

COME DEFINIREBBE IL DNA DI BUHO E COME SI E EVOLUTO IL MARCHIO NEL CORSO DEGLI ANNI?

Mi piace dire che il DNA di Búho è chic senza sforzo. È un marchio casual con un tocco di eleganza. Gli abiti, a seconda di come li combini, possono essere indossati sia per l'uso quotidiano che per un'occasione speciale. Sono capi versatili realizzati con tessuti morbidi. Quando creiamo un capo di abbigliamento, il nostro obiettivo è che sia confortevole e realizzato con materiali resistenti. La nostra produzione è locale. Produciamo principalmente intorno a Barcellona e i nostri tessuti provengono da Spagna, Francia, Italia e Portogallo. Utilizziamo molti materiali naturali, principalmente cotone biologico e lino in estate.

IN CHE MODO PENSA CHE BUHO SI DIFFERENZIA DAGLI ALTRI MARCHI DI MODA PER BAMBINI?

Riteniamo importante mantenere l'identità del marchio ed essere fedeli a esso. Crediamo che questo sia ciò che ci distingue. Fin dai suoi inizi, Búho ha avuto un'identità abbastanza forte, in particolare con influenze dal sud della Francia e dalla Provenza. Realizziamo abiti che hanno un tocco casual ed elegante al tempo stesso. Questo si riflette in tutte le nostre collezioni e fin dalla prima, che abbiamo lanciato nel 2010. Ci piace creare i nostri motivi, perché rafforza l'identità del marchio e lo rende ancora più esclusivo. Per noi è importante mantenere questa coerenza di stile. Abbiamo quindi scelto di combinare tre fattori che consideriamo fondamentali: estetica, comfort e durata.

PUO PARLARCI DEL VOSTRO PROCESSO DI CREAZIONE DI UNA COLLEZIONE?

Comincio sempre dal tessuto. Per me è molto importante sceglierli e assemblarli. Poi passo ai colori e alle fantasie e, allo stesso tempo, creo moodboard a partire da immagini che mi ispirano. Anche viaggiare mi aiuta molto. Amo tutto ciò che è estetico, decorazione, colori, texture, sensazioni. Tutto ciò che è fatto a mano mi ispira. Ceramica, pittura, fiori... E anche l'atmosfera di un film e la musica!  A volte ascolto la stessa melodia più e più volte durante il processo creativo.

COSA LE PIACE DI PIU DEL SUO LAVORO?

Quello che mi piace di più del mio lavoro è il processo di lancio delle collezioni e dei servizi fotografici: vedere gli abiti sui bambini, gli abbinamenti... Mi piace molto anche quando i clienti ci mandano le foto dei loro figli con i nostri vestiti, vederli indossare lo stile chic e casual che li si addice così bene. Quei momenti sono molto soddisfacenti.

COME E STRUTTURATO IL TEAM BUHO?

Io sono responsabile della parte di progettazione e produzione, e Olivier si occupa della gestione delle vendite e del marketing. Siamo una squadra di sette persone.

NON C'E DUBBIO CHE QUESTI SONO TEMPI SENZA PRECEDENTI. COME PENSA CHE SI EVOLVERA L'INDUSTRIA DELLA MODA PER BAMBINI DOPO IL COVID-19?

Pensiamo che la parte online diventerà più importante. I modelli di consumo stanno cambiando e ora consistono nel consumare meno e meglio, in modo da poter usare di più le cose ed evitare di buttarne via troppe. Durante il confinamento, c'è stata una certa consapevolezza. Molte persone hanno iniziato a interessarsi al pianeta, all'ecologia e alla qualità e ne siamo molto felici.

COSA VI PIACE FARE NEL TEMPO LIBERO?

Ci piace viaggiare, andare in montagna o al mare con i bambini. Abbiamo vissuto per quattordici anni in un villaggio vicino a Barcellona. Ora che siamo tornati in città, ci manca molto la natura, così nei fine settimana facciamo delle gite per riconnetterci con la natura. In inverno ci piace andare a sciare con la famiglia. Ci piacciono anche l'artigianato, i mercatini delle pulci dei mobili e delle decorazioni, e la scoperta di nuovi piccoli angoli di paradiso.

QUALI SONO LE VOSTRE ATTIVITA PREFERITE PER I BAMBINI A BARCELLONA?

Ci piace andare in bicicletta con loro. Il ciclismo è un modo diverso di vivere la città. È più facile apprezzare i dettagli. Di solito ci fermiamo alla gelateria artigianale Parallelo e amiamo passeggiare per i quartieri di Gràcia e Le Born per scoprire nuovi negozietti. I bambini amano andare a Cosmocaixa e al cinema.

UN LIBRO CHE LE E PIACIUTO:

C'è solo amore, di Brian Weiss.
Gli aquiloni di Kabul, di Khaled Hosseini.

UN FILM :

Bohemian Rhapsody
 

QUALI SONO I SOGNI DI BUHO?

Búho sogna di non perdere la sua identità e di rimanere fedele al suo stile. Vorremmo anche che gli abiti del marchio diventassero i preferiti dai bambini che li indossano, perché in questo modo si sentirebbero a loro agio. Ci piace che i nostri vestiti abbiano questa componente emotiva. Siamo impegnati a rallentare la moda e il consumo responsabile, ed è per questo che siamo molto felici di vedere come l'atteggiamento del pubblico nei confronti dell'ambiente sia cambiato. Ci auguriamo che questo slancio continui e si traduca in azioni concrete che ci permettano di prenderci sempre più cura del nostro pianeta.

-----

Foto e testi di Yasmina Pérez

Our selection

Scopri i seguenti prodotti